La più preziosa e vitale webzine dell’universo è MELANGE

Dunque, amici, è estate, fa caldissimo e come sapete sono in ferie. L’unica cosa che riesco a fare è aggiornare il mio profilo Instagram e la mia pagina Facebook. Va così, nei mesi estivi.
Ma stamane sono qui, ingobbita sul portatile, per comunicarvi una novità importante. È nata MELANGE! Una webzine che si occupa del Fantastico, comodamente collocata sulla piattaforma MEDIUM.
Continue Reading

Momento divertissement: aperitivi di serie TV

Bene, l’estate è arrivata con tutto il suo carico di afa e di ascelle puzzolenti già alle 7 di mattina. Gioisco perché la scuola è finalmente finita e… Mare, profumo di mareeeeeeeee! ♪♪♪
Il blog, come ormai sapete, ha rallentato un pochino e in questi mesi estivi sarà decisamente altalenante, visto che, per buona pace di salveenee, io in estate divento nomade.
Ciò non toglie che mi farò le mie scorpacciate di serie TV, film e letture varie. Nel frattempo, ho pensato di consigliarvi un assaggio di divertissement, come se stessimo facendo un aperitivo al bar della spiaggia (è lo stesso se state ancora al lavoro, mettete in ferie il cervello!).
Continue Reading

Un romanzo da divorare: Nightbird

“L’autunno non mi ha mai portato niente di buono.”
È così che inizia, dopo il prologo, Nightbird di Lucia Patrizi. Mia spacciatrice di cultura horrorifica, mia amica Grande Così (immaginate le mie braccia spalancate che, nel farlo, scricchiolano, che ormai c’ho un’età).
Irene, voce narrante e protagonista del romanzo, vive a Roma, si appassiona alla bici e vede strane creature. Fantasmi. Esseri che strisciano nelle intercapedini del nostro mondo. A volte sono innocui come Giada. Colei che l’ha fatta appassionare alla bicicletta, quando ancora non era un fantasma traboccante sangue.
Giada, l’amore della sua vita.
Continue Reading

Il Prosivendolo: del perché alcuni rompicoglioni sono una cosa positiva, specie se rumeni

Io invece mi trovo a mio agio con gli scocciatori.
Parto direttamente dalla conclusione scavalcando la premessa per due motivi: citare in maniera distorta l’incipit di un romanzo italiano di cui non dirò nome e autore (cercatevelo da soli, oggi per osmosi cioraniana sarò scostante); e perché penso siano un po’ tutti d’accordo nel ritenere lo scocciatore medio come quel soggetto da evitare a ogni costo, che ti dà opinioni non richieste e ti fa domande non gradite, ti si presenta sotto al naso quando tutto vorresti tranne ritrovartelo lì e dal suo posto – rigorosamente di fronte o di lato o comunque VICINO a te – non si schioda, con quella sua vocetta o vociona che si insinua a rosicchiarti il cervello. Come lo stupido nell’ennesimo aforisma di Oscar Wilde, ti abbassa al suo livello (addormentandoti i neuroni) e poi ti lavora ai fianchi mentre giaci in un coma indotto da lui.
Continue Reading

Momento divertissement: Aggretsuko

Vi è mai capitato di uscire di casa, per andare al lavoro, in ciabatte? Per me, quando inizia a fare caldo, è una cosa normalissima, visto che considero le Birkenstock perfette calzature per andare a spasso. Ma per Retsuko, l’adorabile e minuta panda rossiccia protagonista di questo strambo anime (personaggio creato da Yeti per la compagnia Sanrio, famosa per averci deliziato con la gattina Hello Kitty) disponibile su Netflix, è un chiaro segnale di stress.
Continue Reading